Pictureka!, il gioco in scatola

di Giada Commenta

 Aguzzate la vista, stimolate l’ingegno e preparate i riflessi perché chi trova per primo l’oggetto si aggiudica la vittoria! La scatola contiene nove parti di tabellone, un dado classico, un dado con le facce colorate, una clessidra per fissare un limite di tempo e tre mazzi di carte di tre colori: rosso, verde e azzurro. Ma vediamo insieme come giocare a Pictureka!, il gioco in scatola che premia i più svelti!

All’inizio del turno un giocatore a scelta tra coloro che partecipano lancia il dado colorato, il colore uscito definisce la modalità del gioco: nel caso in cui esca il colore azzurro tutti dovranno mostrare una carta azzurra che contiene un disegno presente nel tabellone cercando di mostrarlo prima degli altri per aggiudicarsi un punto; se uscirà il colore verde il giocatore dovrà estrarre una carta e scegliere una categoria tra quelle indicate nella carta che ha pescato, tirare il dado numerato e, nel tempo della clessidra, dovrà trovare il numero indicato di disegni che appartengono alla categoria che ha scelto; se capiterà invece il colore rosso, il giocatore dovrà pescare una carta rossa e scegliere una categoria indicata nella carta, in seguito inizierà un’asta al rialzo tra i giocatori per scegliere il numero di oggetti da trovare, chi vincerà l’asta dovrà dimostrare di saper trovare davvero il numero con il quale si è aggiudicato l’asta. Il primo giocatore che conquisterà 5 punti avrà vinto la partita.

Il gioco è adatto ai gruppi di amici (più si è e più il gioco durerà) ed è anche adatto ai più piccoli che potranno giocare con i genitori e aiutarli durante la ricerca dei disegni: il gioco stimola i riflessi di tutti i partecipanti divertendo anche i più piccoli che sicuramente potranno imparare a riconoscere i colori e gli oggetti disegnati sul cartellone.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>