Diario elettronico di Barbie

di Marina Commenta

Vi parlo ancora di Barbie, stavolta però l’argomento è diverso e non si tratta della bambola, quanto del suo diario elettronico, una novità assoluta.

La Mattel propone un diario per le bambine unico e interattivo, ve lo presento e illustro in questo articolo.

Innanzitutto è adatto a bambine dagli otto anni in su, per le più piccole sarebbe troppo complicato da gestire e poco pratico. Magari qualcuna di voi ne ha già visto la pubblicità in televisione.

Le scuole riprendevano oggi quindi è probabile che vostra figlia vi abbia sfiancato a forza di continuare a chiederlo. Comunque, a parte la novità assoluta, come tutti i prodotti elettronici ha i pro e i contro.

Prima di tutto sappiate che il costo non è proprio contenuto. Siamo sui trenta euro e non è un diario scolastico, bensì il “diario dei segreti” attivabile da braccialetto. È solo attraverso questo che si apre e rivela il suo contenuto.

Oltre a diario e bracciale nella confezione trovate altri accessori fashion, come ad esempio un quaderno, che piaceranno di sicuro alle bambine. Il diario emette musiche che sono personalizzabili. Funziona a batterie, ce ne vogliono tre e all’accensione dà il benvenuto e saluta. Davvero molto cortese e comunicativo!

La maggior parte delle bambine, da che mondo e mondo, amano tenere un diario e vogliono che sia Segreto! Quale modo migliore? Questo è davvero cool! Anche questo, dato che non è collegato alla scuola, uò essere acquistato se non ora come regalo di Natale, o di compleanno.

Può rappresentare anche il regalo che possono ricevere se vanno bene a scuola. Magari ci scriveranno quei segreti che condivideranno con le compagne. Un modo nuovo per entrare nel mondo dell’elettronica e chissà che da grandi diventino scrittrici! Da qualche parte si deve pur iniziare. Voi che ne dite? Lo trovate nei migliori negozi di giocattoli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>