Giochi per Android, le app da non perdere

di Valentina Cervelli Commenta

Spread the love

Abituati ad essere connessi di continuo e bombardati di informazioni con i social, non si fa molto caso, per quanto l’accesso possa essere diretto, a quali siano i giochi più interessanti disponibili: vediamo insieme quali sono le app più interessanti da scaricare per il proprio ludico divertimento.

In questo caso parliamo esclusivamente di giochi per android gratis, quindi pronti ad essere provati ed amati dai fruitori dello smartphone. Il titolo che spicca di più è Aspalth 9 e non solo per via di una grafica di gioco incredibile, e le possibilità di personalizzare le proprie vetture, ma per il fatto che si tratti di una saga multicapitolo adatta ad essere giocata, sia in quest’ultimo episodio che per i precedenti, anche dai principianti meno esperti.  Player Unknown’s Battlegrounds invece, conosciuto anche come PUBG Mobile, è senza dubbio l’app perfetta per chi ama i giochi “sparatutto”: la sua particolarità è quello di essere un multiplayer online in grado di trasmigrare dal computer ai dispositivi mobili con facilità e senza troppi problemi.

Tra gli immancabili da scaricare per android non si può non considerare Clash Royale, un gioco di strategia classico che può portare a giocare insieme fino a 4 giocatori allo stesso tempo.  Se si cerca qualcosa di più”easy, si può puntare su Alto’s Adventure ed Alto’s Odissey perfetti per testare i propri riflessi grazie al protagonista del gioco, uno snowboarder spericolato. Non per nulla risultano essere le più apprezzate all’interno dell’app store.

Insomma, se si vuole giocare con il proprio tablet o il proprio smartphone e passare del tempo divertendosi non è poi così difficile: basta scegliere cosa si vuole fare e scaricare il gioco corrispondente.

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>