Vampizers, collezione Giochi Preziosi

di Marina Commenta

Ecco una collezione di personaggi che piaceranno ai bambini che hanno un debole per mostriciattoli, mostricini e simili. Si tratta di una simpatica raccolta di piccoli vampiri chiamati Vampizers, nome che rende perfettamente l’idea.

In tutto i personaggi sono dodici, venduti in blister da tre compongono un’allegra compagnia.

Cino naturalmente il Conte Vampiro, da cui nascono tutte le storie, poi il nonno vampiro, la vampirella Ransy, i due gemelli, il postino e altri simpatici personaggi con i quali divertirsi.

Hanno tutti un aspetto carino e anche se dovrebbero essere terrificanti e raccapriccianti non lo sono nemmeno un po’. Più che altro sono simpatici e buffi.

Sono venduti in confezioni singole o, come dicevo, in blister da tre in curiose piccole bare. Il tutto per dare quel tocco di orrore e orrido che dovrebbe accompagnare questo genere di prodotto.

i vampiri, che hanno sempre fatto parte dell’immaginario collettivo, hanno acquistato grande visibilità e un numero esagerato di fans dall’uscita della mitica serie di Twilight dove il cattivo, cioè il vampiro, si trasforma in un ragazzo romantico e innamorato diventando così il sogno di adolescenti e non solo.

Sono un prodotto Giochi Preziosi e li trovate in vendita nei migliori giocattoli a partire da tre euro e venti per il personaggio più semplice. Il blister costa dieci poi ci sono i personaggi con il cane o qualche altra cosa che da soli hanno un costo più elevato. Alcuni al buio sembrano anche illuminarsi.

A volte anche i mostri più brutti si trasformano in creature dall’aspetto cattivo, ma ridicolo. Insomma in quei cattivi che più che far paura fanno ridere. Forse aiutano a superare le paure, come quel film della Pixar che trovai molto bello, Monster & Co.

Quasi dimenticavo! Nei pacchettini da tre di Vampizers trovate anche tre stickers con cui far giocare i vostri bambini e da attaccare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>