Unicef, regali per bambini

di Marina Commenta

I bambini amano i giocattoli, ne acquisterebbero ogni momento, salvo poi giocarci pochi minuti e poi metterli da parte, insieme a tutti gli altri. A noi genitori il compito di limitare gli acquisti, ma anche di scegliere i giocattoli migliori.

Tra tutte le aziende e i giochi disponibili oggi voglio proporvi quelli dell’Unicef che, oltre a divertire e dilettare, possono salvare le vite di tanti bambini.

Genitori, fratelli, amici, possono scegliere di fare un regalo denso di significato non solo per il bimbo che lo riceve, ma per tanti altri che, grazie ai soldi spesi, possono attraverso l’Unicef, avere quanto necessario per poter vivere.

Ci sono i piccoli puzzle, il gioco del dottore, la macchina, le matite ecologiche, non potrebbe essere altrimenti. Per i più piccoli c’è il libro di stoffa, ma anche la mini palla. Non mancano il gioco delle coppie, dove devi trovare le due carte uguali e non mancano nemmeno gli orsacchiotti.

Potete scegliere tra quello didattico e quello giramondo. Per i bambini a cui piace creare c’è appunto il set creativo e se devono imparare e leggere le ore l’orologio smile.

I cubi con gli animali possono essere utilizzati per fare e disfare torri facendoli cadere. Ognuno di questi giochi è caratterizzato sapete da cosa? Dal colore caratteristico dell’Unicef: l’azzurro. Acquistare questi giocattoli è un gesto d’amore non solo verso i nostri bambini, ma anche verso tutti gli altri meno fortunati che vivono in zone del mondo dove non ci sono nè cibo nè cure e diventare grandi è un lusso di pochi.

Le matite colorate ecologiche costano sette euro. I giochi hanno costi differenti e l’acquisto è secondo le vostre possibilità. Potete vedere l’intera collezione di giocattoli Unicef nel sito. Ci sono disegni, descrizioni e costi e la possibilità di acquistare online non solo per i privati, anche per le aziende.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>