Monopoly: meglio da tavolo o versione Wii?

di Valentina Cervelli Commenta

Il Monopoly è un classico del divertimento: chi è che non adora questo gioco da tavolo? Le versioni nelle quali è commercializzato sono innumerevoli anche in supporto ed una domanda nasce: meglio la versione classica o Wii?

monopoly versione attack on titan

Se non si è ancora sperimentata una delle due versioni il consiglio è quello di farlo immediatamente e non solo perché si parla di un evergreen dell’intrattenimento: il Monopoly in fin dei conti è quell’attività in grado di divertire immensamente e tirare fuori il meglio ed il peggio di noi in pubblico.

Quello che è interessante provare è l’esperienza stessa, il saggiare le differenze tra le due versioni a livello fisico. Il lancio dei dadi, lo spostamento delle pedine, il tabellone stesso sono declinati in modo simile ma allo stesso tempo differente. Avendo provato entrambe le versioni, tra pregi e difetti, va sottolineato che con molta probabilità l’esperienza più assurda per ciò che riguarda il Monopoly Wii è la costruzione di alberghi e case: molto più semplice da gestire in “spazi” con il controller ma decisamente scioccante per ciò che concerne l’effetto della costruzione.

Non fatevi ingannare: giocare con una consolle elettronica non rende il gioco più veloce, anzi: talvolta le partite, sia eseguite con un altro giocatore che contro il “computer” rischiano di prendere molto più tempo di quelle classiche. Qualcosa da non vedere come un difetto in realtà quanto come una peculiarità da sfruttare se si amano il Monopoly e le sue dinamiche di svolgimento.

E’ quindi migliore la versione classica o quella Wii? In questo caso la risposta è: nessuna della due. Giocatele entrambe e se proprio volete… date maggiore spazio a quella che vi soddisfa di più.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>