Lego costruisce il matrimonio reale

di Giada Commenta

 Chissà se il Principino William d’Inghilterra avrebbe mai immaginato di vedere un giorno il suo matrimonio trasformato in una costruzione Lego… Di sicuro non lo avrebbero mai immaginato tutti gli abitanti inglesi che si sono catapultati nella Legoland di Windsor per ammirare il matrimonio reale dell’anno, quello tra il Principe William e la bella Kate.

La costruzione, realizzata in gran segreto dal parco inglese, è stata aperta al pubblico lo scorso 1 aprile attirando moltissimi visitatori che hanno scattato fotografie degli sposi, della famiglia reale al completo, e di tutte le celebrity invitate all’evento. Colossale anche il Palazzo Reale ricostruito alla perfezione, con tanto di guardie inglesi al cancello e famiglia sulla famosa ed elegante balconata, tutti immortalati da uno stuolo di giornalisti e paparazzi pronti a catturare le immagini più belle del matrimonio.

Per realizzare il grande evento reale il paese delle costruzioni Lego ha dovuto impilare ben 10.000 mattoncini; ben più impegnativa è stata invece la costruzione del palazzo che ha richiesto l’uso di 160.000 mattonici e ben 550 ore di lavoro per una realizzazione in scala 1:50 di una delle residenze più fotografate dalla stampa inglese.

Tutti i personaggi, folla compresa, è stata invece realizzata con circa 40 mattoncini per un’altezza di 10 cm per personaggio, sposi inclusi. Tra la folla e gli invitati i costruttori della residenza reale di Legoland non ha dimenticato di ritrarre, ops costruire, anche i vip invitati all’evento: tra la folla ecco infatti sbucare i cantanti e grandi amici della famiglia reale Elton John e Paul McCartney.

Sue Kemp, direttrice di Legoland Windsor, ha confessato di essere molto orgogliosa della costruzione:

Siamo orgogliosi di festeggiare il nostro 15esimo compleanno quest’anno, e non c’era sicuramente modo migliore di festeggiarlo e rendere il nostro omaggio alla famiglia reale con questa meravigliosa struttura.

Sicuramente i paparazzi questa volta potranno stare tranquilli: le foto, almeno a questo matrimonio, non saranno venute mosse!

[Photo Credits bitrebels]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>