Gormiti, astuccio asilo

di Marina Commenta

Se poco fa vi ho parlato di zaini per la scuola adesso l’argomento sono gli astucci per i maschietti. Andare a scuola per alcuni non è un piacere, bensì un vero incubo, cme invogliarli?

Prima di tutto sarebbe utile capire perchè non tornano a scuola volentieri. Una disaffezione potrebbe nascondere seri problemi, ma a parte questo, sono pochi i bambini che amano la scuola.

Per invogliarli si trovano mille spunti, come ad esempio acquistar loro astucci e diari dei loro personaggi preferiti. I Gormiti li conoscete? Mio figlio ne ha tantissimi. Hanno avuto un successo strepitoso e nn sono altro che piccoli personaggi dell’acqua e della terra, dalle forme assai curiose.

Tengono banco da alcuni anni e in televisione ci sono anche i cartoni animati. Tutti i ragazzini, ma anche i bambini più piccoli sanno davvero tutto. È incredibile come imparino subito tante piccolezze come la potenza, la forza di attacco, la forza di difesa e cose simili.

Se poi fanno la raccolta delle carte… mamma mia! Ad essere sincera non ho mai capito come ci si giochi veramente, ma credo sia un problema solo degli adulti! Tornando all’argomento di questo articolo, per non divagare troppo, ci sono astucci e astucci.

Si parte dai più piccoli e contenuti, a quelli oserei dire di dimensioni enormi. Se il vostro bambino non va a scuola, ma semplicemente all’asilo potete lo tesso comperargliene uno.

Lo potete utilizzare per tenere in ordine le sue matite colorate e i pennarelli. Per i costi dipendono molto dalla dimensione e dai personaggi oltre al posto dove lo comperate, però farete la felicità dei vostri bimbi e in parte anche la vostra se riuscite a convinverli a tenere in ordine e ad apprezzare di più la scuola, o l’asilo che sia.

Potete anche acquistare online, spesso si trovano gli stessi prodotti molto scontati.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>